Dove le parole finiscono, inizia la musica.

Il poeta tedesco Heinrich Heine avrebbe ben ragione di riproporre oggi la sua concisa affermazione, nel momento in cui sembra che un mondo di relazioni si sia interrotto in modo così brusco e sconcertante da far ammutolire tutti quanti. Ma dal forzato silenzio emergono tracce insperate di umanità. La musica ne è esempio emblematico, col suo potere unico di suscitare emozioni positive e legami che nessuna lontananza ammutolisce.

In questa direzione sta lavorando alla Primaria Frassati la maestra Lucia Selleri con i piccoli alunni delle classi seconde, cui ha proposto alcune originali attività ‘a distanza’ nella modalità ormai consolidata della didattica da remoto.

“Prendendo spunto dalla musica dell’Acquario di Saint-Saëns – afferma l’insegnante – ho presentato ad esempio ai bambini la possibilità di suonare con i bicchieri, grazie ad uno strumento musicale che si chiama glassarmonica e sfrutta quest’idea di fondo. Uno degli alunni, con l’aiuto del padre, lo ha sperimentato ed è riuscito ad accordare i bicchieri, filmando poi il suo lavoro e inviandolo alla mia osservazione. Sono rimasta colpita dall’applicazione e dalla qualità del video, davvero ben fatto”.

Qui il breve video del piccolo Giacomo Pellegatta: https://bit.ly/2z1u0Xn

Ma tutta la classe ha risposto con entusiasmo alle diverse proposte della maestra. Nella successiva lezione i bambini si sono infatti procurati strumenti a percussione casalinghi, con molta fantasia ma altrettanto ingegno, con i quali la maestra ha poi diretto l’esecuzione di ritmi online facendo risuonare le percussioni.

“Sono percorsi naturalmente affrontati in modo differente rispetto all’ attività scolastica ordinaria – conclude – ma sviluppano tre tipi di importanti obiettivi musicali. Il primo è la produzione di ritmi tramite la lettura, il secondo è la ricerca e produzione di sonorità grazie alla creazione e la scelta di uno strumento musicale con oggetti reperiti in casa, il terzo è l’ascolto e quindi la scoperta dell’aspetto comunicativo della musica, nel nostro caso descrivendo un ambiente musicale dopo l’ascolto. Infine, conscia della valenza educativa di tutto ciò che si sperimenta con la pratica, ho proposto la creazione dello strumento come esemplificato a lezione”.

Produzione, ricerca e ascolto musicale.

Il potente, magico afflato delle note crea in questi giovanissimi allievi l’armonia che supera il limite angusto di ogni isolamento.

Seveso, 16 aprile 2020

ENTE GESTORE: Cooperativa Sociale Pier Giorgio Frassati
Via San Carlo 4 - 20822 Seveso (MB) - Tel. +39 0362 650873
CF: 07340130157 - P.Iva: 00855730966 - Codice SDI: KRRH6B9
Pec: frassati@gigapec.it

Contattaci

  • Scegliere a quale ufficio si desidera che arrivi la richiesta

Privacy policy | Cookie Policy