Formazione docenti, pubblicato il volume curato dal professor Sgroi

Formazione permanente, un tema che negli ultimi anni – quelli del mercato del lavoro flessibile, diversificato, instabile e competitivo - ha assunto il valore di una scelta decisiva per tanti professionisti, alle prese con le domande sul senso del proprio mestiere nel mutato contesto in cui si opera.

Una formazione che spesso il singolo non attua solo per legge, quanto per soddisfare l'esigenza personale di rimanere costantemente aggiornato e, perché no, a sua volta portare validi strumenti ai colleghi in un ambiente come la scuola in continua, spesso imprevedibile, evoluzione.

Ha pensato certamente anche a questo Gianluca Sgroi, stimato docente di lettere della Secondaria in Frassati e co-autore del volume FACCIAMO GRAMMATICA - Lezioni e attività per la Scuola secondaria di primo grado - pubblicato nell’ottobre 2019 dall’Editore Bonomo di Bologna per i tipi Le Botteghe dell’insegnare dell’Associazione Diesse.

“L’idea – racconta Sgroi – è nata dai corsi di aggiornamento degli ultimi tre anni in Frassati, guidati dalla professoressa Notarbartolo, linguista ed esperta docente di grammatica italiana interessata a sistematizzare in modo significativo e disseminabile le esperienze dei colleghi che hanno a cuore l’approfondimento della propria materia e vogliono ancora ‘imparare’. Mi sono ritrovato appieno in questa sensibilità, per cui quando mi ha proposto di raccogliere la mia esperienza con quella di altri due insegnanti, che pur non conoscevo, ho accettato volentieri. Ne è nato un percorso significativo e sorprendente, che il volume raccoglie”.

Rivolto ai docenti di lettere del primo anno e, in parte, del secondo anno della Secondaria di primo grado, il testo curato oltre che da Sgroi da Gigliola Anelli docente all’ICS ‘Padre Pino Puglisi’ di Buccinasco e Tommaso Guerrera docente all’ICS ‘J. F. Kennedy’ di Reggio Emilia, mostra quanto sia fecondo l’incontro con i colleghi in termini di ideazione di proposte innovative e ripensamento di metodi e didattica.

Vi sono raccolti materiali basati sulla rappresentazione grafica della frase, secondo un modello sperimentale di resa ‘quasi’ geometrica con ovali e rettangoli. Ogni lezione presenta poi le note per l’insegnante, le osservazioni e spiegazioni in classe, gli esempi e le attività da proporre agli alunni a casa.

Introdotto dalla stessa Notarbartolo, il volume si presta ad una consultazione agevole ed ordinata. Molto chiaro nelle varie sezioni, si propone agli insegnanti quale punto di riferimento prezioso raccogliendo e sistematizzando anni di lavoro dei protagonisti, che hanno manifestato un’affinità inattesa nonostante la diversità dei rispettivi percorsi anagrafici e lavorativi.

“Si tratta – conclude Sgroi – di un testo riservato ai docenti e costituisce la prima parte di un progetto più ampio, in cui l’intenzione è quella di scrivere anche un volume sul secondo e terzo anno delle medie, chiudendo così il ciclo della Secondaria di primo grado. Per me un’esperienza molto arricchente, mi auguro possa essere d’aiuto ad altri insegnanti. Credo sia stimolante potersi rimettere in gioco e migliorarsi nel metodo e nell’approccio didattico, gestendo alunni che cambiano in continuazione”.

Anche in quest’idea di professionalità dei docenti in continuo apprendimento, la Frassati è una scuola che esalta talenti.

Seveso, 11 febbraio 2020