Chesterton, Conan Doyle e Christie, cresce l’attesa per il teatro delle seconde medie

Spirito di collaborazione, capacità d’iniziativa, creatività e disponibilità a seguire una guida che svolge il ruolo di regista.

Sono i principali elementi – le skills, diremmo oggi – che vengono al contempo richiesti e sviluppati nei giovanissimi ‘attori’ delle classi seconde medie, impegnati nel progetto teatrale che la scuola Frassati conduce in collaborazione con Sala Fontana e il Centro di Produzione teatrale Elsinor di Milano.

“Siamo giunti alle fasi finali del laboratorio teatrale – racconta Gianluca Sgroi, docente coordinatore del progetto – che ha visti impegnati i ragazzi dal mese di ottobre sino a Natale in dieci lezioni e culminerà con i tre intriganti spettacoli su cui si è lavorato. Quest’anno insieme a Elsinor abbiamo scelto un genere ricco di agganci con il teatro e le possibilità di rappresentazione del testo, quello del giallo”.

Gialli non da poco, visti gli autori in gioco.

La prima proposta è La croce azzurra, dove compare la figura di Padre Brown, il sacerdote-investigatore che tanta parte avrà nella produzione dell’autore londinese Gilbert Keith Chesterton. Il secondo testo è Barbaglio d’argento di Arthur Conan Doyle, altro gigante della letteratura inglese, in cui il protagonista dell’indagine poliziesca è l’immortale personaggio di Sherlock Holmes.  Una celeberrima giallista britannica è infine la madrina della terza proposta, Agatha Christie che con la creazione di Miss Marple ha segnato in modo indelebile la storia del romanzo giallo del Novecento. E' proprio Miss Marple racconta una storia il testo su cui si cimenta il terzo gruppo di studenti.

“L’esperienza teatrale – conclude Sgroi – racchiude una pluralità di aspetti didattici ed educativi di grande rilievo per i nostri alunni, che apprendono con entusiasmo, oltre ai contenuti, anche le tecniche-base di recitazione grazie all’esperta guida di Giuditta Mingucci. Oltre al lavoro sul testo, la regista ha curato poi le scenografie e i costumi di scena. Tutto naturalmente ‘fatto in casa’”.

Le perfomance finali del percorso laboratoriale si tengono nell’Aula Magna della sede in via San Carlo a Seveso, in tre date già comunicate alle famiglie:

  • Mercoledì 15 gennaio II C, primo spettacolo ore 19.00 – secondo spettacolo ore 21.00
  • Giovedì 16 gennaio II A, primo spettacolo ore 19.00 – secondo spettacolo ore 21.00
  • Venerdì 17 gennaio II B, primo spettacolo ore 19.00 – secondo spettacolo ore 21.00

Come nelle migliori tradizioni, cresce l’attesa e i posti sono limitati.

E’ il caso di dire “Save the date”. Affrettatevi!

Seveso, 7 gennaio 2020