JU-DO: la via della cedevolezza

Da gennaio le classi prime della scuola secondaria di primo grado hanno iniziato un progetto Judo che li vede protagonisti, insieme ad un maestro, di un percorso di introduzione a questa disciplina. Tale progetto mira a favorire la conoscenza e la collaborazione tra compagni attraverso la disponibilità di se stessi verso il proprio torì (colui che esegue la tecnica) e tramite il contatto fisico del randori (lotta in piedi e a terra).

“Se l’altro tira, tu spingi. Se l’altro spinge tu tira: non contrapponiamo forza a forza, ma utilizziamo la forza dell’altro a nostro vantaggio.”