Bambini e mitologia, la lettura espressiva diventa formula vincente

Che il teatro e la lettura siano strumenti affascinanti e di enorme valore all’interno di una proposta formativa pensata per le nuove generazioni non lo si scopre oggi. Ma se il mix tra la curiosità dei piccoli e la letteratura avviene grazie alla mitologia greca, il risultato è ancor più sorprendente.

Sono queste le premesse del progetto di lettura espressiva in 10 lezioni alla scoperta dei miti greci che, dal novembre 2019 al febbraio 2020, vede protagonisti gli alunni delle classi quarte (15 in 4 B e 17 in 4 A) , guidati dall’attore Matteo Bonanni.

L’attività prevede sia una parte ludica, che non può mai mancare a quest’età, sia una parte di lettura espressiva vera e propria, nella quale i giovanissimi si sperimentano nell’uso del timbro vocale, nel tono, nel volume e nel ritmo della performance.

Lo scopo del percorso è la preparazione della lettura espressiva di alcuni grandi miti all’origine della cultura occidentale, ancora oggi in grado di proporre messaggi forti all’uomo del nuovo millennio: il cavallo di Troia, il re ateniese Teseo e il Minotauro di Creta.

L’esito finale dell’apprendimento è la composizione di un audiolibro sulla mitologia greca, che verrà realizzato grazie alla registrazione dei protagonisti impegnati nella lettura.

Nell’epoca dei social media, l’imperituro fascino dell’oralità – proposta con la freschezza e l’incanto dei bambini – rappresenta una perla preziosa per tutti: famiglie, adulti e…esperti di comunicazione.

Omero docet.

Seveso, 11 novembre 2019