La città che non ti aspetti

LONDRA! Era questa la parola che più risuonava nella classe IV nei mesi che precedevano la mitica gita tanto attesa. D'altronde chi non sarebbe stato entusiasta di visitare una delle città più cosmopolita e particolare d'Europa? Niente e nessuno poteva fermarci. Arrivati a Malpensa all'alba ci siamo messi a fare scorta di caffeina al bar dell'aeroporto, consapevoli che ci sarebbe mancato durante la nostra permanenza a Londra.
Superati gli efficientissimi controlli di Malpensa, ci siamo imbarcati e in men che non si dica eravamo sul suolo britannico.

Londra Londra 2016 (16)Oltre alla guida a sinistra, erano il freddo e il forte vento che soffiava senza sosta a darci la consapevolezza di essere in Inghilterra: i venti gradi di Milano erano solo un lontano ricordo. Non appena abbiamo lasciato i bagagli, abbiamo subito preso la metro… Londra era a pochi minuti! Appena usciti dalla metro, abbiamo avuto tutti la percezione di essere in un posto completamente diverso dall'Italia, e per me che ci sono stato, completamente diverso anche dal resto dell'Inghilterra; i ritmi dei londinesi sono frenetici, corrono sempre, non sono mai fermi, sempre al telefono, vanno in giro con beveroni che chiamano caffè, come se non avessero il tempo di bersi un caffè con calma. Camminando per Londra ti accorgi di un rumore continuo che fa quasi da sottofondo; ascoltando attentamente potresti distinguere la canzone di un artista di strada o il clacson di un autista impaziente.

Londra 2016 (14) Londra 2016 (15)Ma se ti fermi un secondo, se riesci a non farti inglobare da questa frenetica vita quotidiana e provi a guardare Londra da un’altra prospettiva, ti rendi conto di quanto sia bella e apprezzi molto di più i suoi monumenti; questo era l'obiettivo, raggiunto, delle numerose attività fatte con Chloe, la nostra guida a Londra. Osservare Londra, in tutti i suoi aspetti, dai monumenti alle persone, aiuta ad apprezzare una città che può sembrare bella ma troppo frenetica, mentre Londra è molto di più: non sono molte le città al mondo che possono vantare la presenza del British Museum e della National Gallery, che di moderno hanno ben poco, e posti come Camden Lock, che sono forse il simbolo della street art e della cultura underground.

Londra 2016 (10) Londra 2016 (6)
Londra fino ad oggi è l'unica città, tra quelle che ho visitato, nella quale ogni persona al mondo possa trovare qualcosa e dire: “io mi identifico in questo!”.

Andrea Milillo