He named me Malala

Il 29 Febbraio le classi terze hanno raccolto l'invito del Miur che promuove l'iniziativa di portare nelle scuole italiane il film documentario sulla vita di Malala, premio nobel per la pace. Pakistana, a 15 anni è stata vittima di un attentato da parte dei talebani, perchè colpevole di aver gridato al mondo il suo desiderio di leggere e studiare. La sua storia e la sua battaglia a favore dell’istruzione è arrivata all'ONU, sulla carta stampata e al cinema.
Il film, in lingua originale, è stato occasione di approfondire tematiche inerenti all'attualità, coerenti col piano di studi di geografia, italiano e inglese. Ma soprattutto ha ricordato a tutti che, come disse Malala all'ONU "One child, one teacher, one book and one pen can change the world.".

malala

The students of the third years of Frassati secondary school went to the cinema to see the film about the story of Malala. Her father named her Malala because of a girl named Malala who spoke out and has been killed for doing it. Malala has been shot on her head because she spoke out about the rights of women to go to school. She survived and after she was cured she continued to fight for the rights of women and students. In 2014 she won the Nobel because of the things she said.